Perché ci ricordiamo più di esperienze positive eventi traumatici?

Quando una persona sperimenta una perdita devastante o di un evento tragico, perché ogni dettaglio sembra essere registrati il ​​fuoco nella memoria, mentre un altro sacco di esperienze positive dissolvenza?

La risposta è spiegata attraverso il ricordo traumatico, inteso come i ricordi di eventi con una valenza negativa e ad alto impatto emotivo. Questo impatto dipende da diversi fattori e ogni persona. In alcuni casi, questi eventi possono portare a PTSD, caratterizzata da ri-vivere, o esperienze come ricordi intrusivi dell'evento e sogni su di esso; evitamento, vale a dire gli sforzi per evitare pensieri, sentimenti, ricordi, luoghi o persone legate all'incidente; disturbi del sonno; irritabilità o scoppi d'ira. A lungo termine, gli effetti dipendono dall'intensità del trauma e vulnerabilità del soggetto.

Noradrenalina e cortisolo

Ma che cosa provoca esattamente questo ricordo traumatico?, Che processi sottostanti il ​​loro aspetto fisiologico? Potrebbe essere che i ricercatori della University of Arizona, negli Stati Uniti, si stavano avvicinando la risposta, secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Neuroscience.

La risposta potrebbe trovarsi nelle due ormoni dello stress che rilasciamo quando sperimentiamo un evento traumatico: noradrenalina e il cortisolo. Il primo aumenta la frequenza cardiaca e controlla la risposta di lotta o fuga. Questo spesso maggiore minaccia o reazioni fortemente emotive, ed è chimicamente simile all'adrenalina.

A quanto pare, nel cervello, noradrenalina, così come il funzionamento come neurotrasmettitore potente, che potrebbe fungere da importante messaggero chimico che aumentare la memoria. Stesso come il cortisolo, che trova le prove finora, che potrebbe anche avere un effetto potente sul rafforzamento dei ricordi. Tuttavia, gli studi umani hanno finora inconcludenti, dal momento che spesso il cortisolo, migliorare la memoria, mentre altre volte non ha alcun effetto.

Dai roditori per l'uomo

Un recente studio condotto da ricercatori americani è venuto da un precedente studio sui ratti che una volta davano ben una luce per il rapporto tra il cortisolo e la memoria. Questo potrebbe essere correlato proprio per l'attività di noradrenalina. Un fattore chiave nel determinare se il cortisolo ha un effetto sul rafforzamento delle memorie può dipendere l'attivazione di noradrenalina durante l'apprendimento, assicurata tale studio. Nel loro studio recente, che ha fatto i ricercatori è trovare questo negli esseri umani.

Il lavoro comprendeva 39 donne che avevano osservano 144 immagini chiamati Internazionale Affective Picture sistema. L'IAPS è un fotografie standardizzate per l'induzione di emozioni, intense neutra nel contesto del gruppo di ricerca sperimentale. In parallelo, i ricercatori hanno dato ciascuna delle donne nello studio, sia una dose di idrocortisone, un placebo poco prima di vedere l'intero quadro. Poi ogni donna classificato il tipo di sentimenti al momento della visualizzazione di ogni immagine e campioni di saliva sono stati ottenuti prima e dopo la visione. Una settimana dopo, sono stati sottoposti allo stesso test, ma a sorpresa.

Ciò che i ricercatori hanno trovato era che le esperienze negative sono più facilmente ricordati quando un evento è abbastanza traumatico per rilasciare cortisolo dopo di esso, e solo se la noradrenalina viene rilasciato durante o subito dopo l'evento. Pertanto, secondo i ricercatori, se potessero ridurre i livelli di noradrenalina immediatamente dopo un evento traumatico, è possibile che questo meccanismo potrebbe essere evitato, indipendentemente dalla quantità di cortisolo viene poi rilasciato dalla manifestazione

Ulteriori studi sono necessari per esplorare in che misura il rapporto tra questi due ormoni dello stress differiscono a seconda che il soggetto sia maschio o femmina, nel senso che le donne sono due volte più probabilità di sviluppare disturbi da stress e traumi che interessano la memoria, e disordine stress post-traumatico. Nel frattempo, i risultati di questo lavoro sono un primo passo verso una migliore comprensione dei meccanismi neurobiologici sottostanti disturbi traumatici.

Tags

Il cortisolo Memoria