La salute orale: 5 chiavi per scegliere il dentista

La salute orale: 5 chiavi per scegliere il dentista. Effettuare almeno una volta l'anno, una visita dal dentista, nonché seguire un'igiene orale quotidiana è il modo più efficace per prevenire e anticipare i problemi di salute orale. Ma come scegliere un dentista? Specialisti in Odontoiatria e stomatologia ci danno cinque chiavi per avere successo nel dentista elezioni. Le chiavi per garantire che forniamo cure di qualità e, allo stesso tempo, per aiutare i professionisti per evitare cattive pratiche.


Dopo la questione di quando andare dal dentista il prossimo sarebbe come scegliere il professionista in cui depositiamo la nostra fiducia e la nostra salute orale. Ricordate che entro le raccomandazioni per prevenire problemi di salute orale, oltre a lavarsi i denti dopo ogni pasto, si consiglia di fare regolari visite dal dentista almeno una volta all'anno, nel caso dei bambini come il adulti. Specializzati, vale a dire il College of Dentistry e Stomatologia di Madrid, ci danno indizi per aiutarci a scegliere il dentista e garantire cure di qualità. Non solo il paziente ha la migliore assistenza possibile e attenzione, ma anche aiutare i professionisti ad evitare cattive pratiche o frodi. Queste sono le chiavi o consigli da seguire quando si sceglie il nostro dentista:

  • Numero di arbitro. Per esercitare la professione è richiesto un dentista da registrare, che ci permette di garantire che esso ha una formazione o qualifiche adeguate.

    Se si applica per il numero di iscrizione, il dentista deve facilitare questo.

  • Il dentista è eccezionalmente qualificato per diagnosticare e prescrivere un trattamento in caso di problemi orali.
  • Se si sta seguendo un trattamento, è meglio essere sempre con lo stesso dentista, e così può applicare pazienti. I continui cambiamenti di professionisti in grado di ridurre la qualità delle cure.
  • Il corso del trattamento deve essere spiegato dal dentista al paziente fin dall'inizio. Una diagnosi chiara e precisa eviterà overtreatment. Cioè, se il paziente sia correttamente informato non correre il rischio di trattamenti inutili eseguiti. In alcune query, per esempio, così come i dentisti possiamo trovare commerciale di consigliare nuovi trattamenti che in alcuni casi, non sono necessari.
  • E a proposito di trattamenti, molto importante conoscere il bilancio fin dall'inizio, che dovrebbe anche essere facilitato dal dentista e il personale non è estraneo alla professione.


Dentisti e aumento dell'IVA

A questo proposito, bisogna ricordare che i dentisti non si applicano il recente aumento dell'IVA. Infatti, come pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale, BOE, la nuova aliquota d'imposta applicabile alle cure mediche, dentistiche e cure termali sia del 21%, dal momento che lo scorso 1 settembre, a condizione che i servizi non consistono diagnosi, la prevenzione e il trattamento di condizioni o malattie, e che comprende prove di laboratorio ed esami radiologici, esenti.