Alzheimer, 5 consigli per prevenire questa malattia

Negli ultimi decenni, molti studi hanno esaminato i fattori di rischio per l'Alzheimer, alla ricerca di consigli per prevenire questa malattia. C'è ancora molto da imparare, ma la combinazione di abitudini alimentari sane e attività fisica regolare può ridurre il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer.

Questi cambiamenti di stile di vita per prevenire l'Alzheimer hanno vantaggi aggiuntivi, soprattutto sul peso, la salute cardiovascolare e il rischio di diabete. Questi studi hanno contribuito a sapere come ridurre il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer o demenza. E questo è dimostrato e chiaro. È possibile ridurre il rischio di demenza, ma non con una pillola. Si tratta di un cambiamento di stile di vita, sono cambiamenti a lungo termine.

5 consigli per prevenire la malattia di Alzheimer

Se dire "ridurre il rischio" capire "prevenire", siamo in grado di prevenire la malattia di Alzheimer e la demenza, ma bisogna iniziare presto alle cure. Quanto prima. Vale la pena.

1. sonno. Dobbiamo mantenere una routine di sonno con un sacco di sonno circa 7-8 ore. E 'importante valutare e trattare i disturbi del sonno sottostanti come la sindrome di apnea ostruttiva del sonno, perché hanno collegato i disturbi del sonno con deterioramento cognitivo negli anziani.

2. L'esercizio fisico. Deve includere l'esercizio aerobico nella nostra routine quotidiana, equivalente a camminando di buon passo per 40 minuti 3 volte a settimana. L'attività fisica è benefico per la salute invecchiamento. Può anche aiutare a mantenere una buona funzione cognitiva nei pazienti anziani. Ci sono prove che l'esercizio aerobico per migliora la fitness cardiorespiratoria è benefico per la funzione cognitiva negli adulti più anziani.

3. stimolazione cognitiva. Esercitare il cervello è una parte fondamentale della vita di una persona è una cosa che possiamo godere. È necessario essere parte di un sano stile di vita nello stesso modo come l'esercizio fisico. Né si deve dimenticare le attività sociali, gli hobby, il tempo libero ... formano una parte importante di quello stile di vita.

Si ritiene che, mantenendo il cervello attivo stanno costruendo le riserve per il cervello e le loro connessioni. C'è un concetto chiamato riserva cognitiva che postula che le persone hanno una maggiore riserva cognitiva (istruzione superiore, migliori abitudini alimentari e bassi livelli di stress, per esempio) possono avere una maggiore capacità di affrontare gli assalti sul tuo cervello o può richiedere più tempo raggiungere la soglia di rilevamento di demenza. Pertanto, le persone con più riserva cognitiva sarebbero meno propensi a presentare sintomi cognitivi associati alla demenza rispetto agli individui con le stesse anomalie cerebrali e ridotta riserva cognitiva.

- quelle attività che esercitano il cervello per prevenire l'Alzheimer possono collaborare a questa riserva cognitiva, in modo che possa aiutare a compensare i danni causati dalla malattia di Alzheimer e altre forme di demenza. Perché il cervello è in grado di compensare e continuare il corretto funzionamento, si può ritardare l'insorgenza di demenza.

- Non ci sono esercizi standardizzati per tutti. Le attività devono essere divertenti e, preferibilmente, che fa parte della nostra vita e la nostra vita quotidiana. Quasi ogni tipo di attività mentale può essere utile, ma preferibilmente dovrebbe coinvolgere l'apprendimento di una nuova e complessa di ragionamento, varia e interessante. Si raccomanda di non coinvolgono a lungo, ma ci sono costanti in esso. Ogni giorno prendere un po 'su un compito di attività mentale, ma senza rompere la nostra routine. Ad esempio, dopo la prima colazione e prima di andare a fare commissioni, ma non dopo aver mangiato, la situazione non è così favorevole per rimanere concentrati e godere.

- Alcune delle attività che coinvolgono esercitare il cervello e sono stati associati con un rischio ridotto di demenza sono: la lettura, l'ascolto della radio, visitare musei, iscriversi a un corso, imparare una nuova lingua, suonare strumenti musicali, partecipare alle attività intrattenimento (sportive, ricreative, ballo, giardinaggio, attività culturali ...), cruciverba, giochi da tavolo, puzzle, sudoku ...

- Molte di queste attività si combinano l'interazione sociale, l'esercizio fisico e l'attività mentale. Studi recenti suggeriscono che la combinazione di questi componenti offre un grande vantaggio in termini di riduzione del rischio di demenza.

4. Controllo dei fattori di rischio vascolare. Non dobbiamo dimenticare, in qualsiasi momento una questione critica per ridurre il rischio di demenza, come il controllo di ciò che chiamiamo "fattori di rischio vascolare": ipertensione, diabete mellito, ipercolesterolemia. Anche se una persona non presenta alcun di questi problemi, dobbiamo monitorare la pressione arteriosa, glicemia e colesterolo con il nostro medico di base. Inoltre, il consumo di tabacco è un altro fattore di rischio per la demenza che può cambiare, come l'aumento quasi il doppio della probabilità di malattia di Alzheimer.

5. Il cibo

1. Ridurre l'assunzione di grassi saturi o grassi trans. I grassi saturi si trovano principalmente nel latte, carne e alcuni oli (olio di palma o olio di cocco, presente in molti alimenti preparati, anche se non siamo consapevoli di questo). I grassi trans si trovano nella categoria spuntini o "parzialmente idrogenati oli".

2. Dobbiamo sostituire latticini e la carne come elementi principali della nostra dieta e preferire le verdure, legumi, frutta e cereali integrali.

3. La vitamina E dovrebbe venire dal cibo piuttosto che gli integratori. Le fonti di vitamina E sono semi, noci, verdure a foglia verde e cereali integrali. La dose giornaliera raccomandata di vitamina E è di 15 mg.

4. Fornire un'adeguata quantità di vitamina B12 da entrambi arricchito, come integratori alimentari. Si raccomanda di esami del sangue periodicamente con livelli di vitamina B12, poiché molti fattori quali l'età, possono alterare l'assorbimento.

5. Se integratori vitaminici consumati, si raccomandano quelli che non contengono ferro o rame. Solo loro dovrebbero consumare integratori di ferro quando vengono prescritti dal medico.

6. Anche se il ruolo di alluminio nel morbo di Alzheimer è ancora sotto inchiesta, coloro che desiderano ridurre l'esposizione a questo metallo, dovrebbe contribuire agli utensili da cucina, evitare il consumo eccessivo di antiacidi o lievito o altri prodotti che essi contengono.

Articolo precedente Psoriasi: Riflettore della pelle
Articolo successivo Fermare gli eccessi di Natale